Direzione regionale Puglia

Ti trovi in: Home - Servizi - Assistenza mod. 730 precompilato

Assistenza mod. 730 precompilato

730 precompilato

COS'E'? Il 730 precompilato è la dichiarazione modello 730 che l'Agenzia delle Entrate mette a tua disposizione e che puoi accettare così com'è, modificare e/o integrare prima dell'invio.

A CHI INTERESSA? Fino al 7 luglio, 20 milioni di contribuenti possono utilizzare il nuovo 730 precompilato, da casa oppure attraverso un Caf o un professionista.

QUALI SONO I VANTAGGI? Il 730 te lo compila l'Agenzia delle Entrate e, se lo accetti senza modifiche, non dovrai più esibire i documenti attestanti le spese indicate.

A partire dal 2015, l'Agenzia delle Entrate, utilizzando le informazioni disponibili in Anagrafe tributaria, mette a disposizione di lavoratori dipendenti e pensionati la dichiarazione dei redditi già compilata; in pratica, un modello 730 che può essere accettato dal contribuente così com'è, oppure modificato e/o integrato prima dell'invio.

Il contribuente che riceve la dichiarazione dei redditi precompilata non è obbligato ad utilizzarla. Può, infatti, presentare, con le modalità ordinarie, il modello 730 o il modello Unico persone fisiche.


QUALI DATI CONTIENE     COME SI ACCEDE     PAGAMENTI E RIMBORSI


Il 730 precompilato è messo a disposizione di lavoratori dipendenti (anche senza sostituto tenuto a effettuare il conguaglio) e pensionati che:

  • hanno presentato il modello 730/2014 (ed eventualmente anche i quadri RM, RT e RW) o il modello Unico PF/Unico mini/2014, pur avendo i requisiti per presentare il modello 730

e

  • hanno ricevuto dal sostituto d'imposta la Certificazione Unica 2015 (che da quest'anno ha sostituito il Cud) per i redditi di lavoro dipendente e assimilati e/o per i redditi di pensione percepiti nell'anno 2014, e tale Certificazione Unica è stata trasmessa, nei termini, all'Agenzia delle Entrate. Ne consegue che se il datore di lavoro non ha trasmesso la Certificazione Unica all'Agenzia delle Entrate, il 730 precompilato non è disponibile e la dichiarazione modello 730 andrà presentata con le modalità consuete.


La dichiarazione precompilata viene predisposta anche per i produttori agricoli che nel 2013 hanno realizzato un volume d'affari non superiore a 7.000 euro; in pratica, i titolari di partita Iva nel 2014 con codice attività "agricoltura, silvicoltura e pesca" (macro-area A Ateco 2007) che, con riferimento all'anno precedente, hanno presentato il modello 730 (o Unico con caratteristiche da 730) compilando il quadro dei terreni e non hanno presentato la dichiarazione Iva.


Il 730 precompilato non viene predisposto:


  • se, con riferimento all'anno d'imposta 2013, il contribuente ha presentato dichiarazioni correttive nei termini o integrative, per le quali, al momento della elaborazione della dichiarazione 730 precompilata, è ancora in corso l'attività di liquidazione automatizzata;
  • per i contribuenti che hanno avuto una partita Iva attiva almeno per un giorno nel corso del 2014 (a eccezione, come chiarito nel paragrafo precedente, dei produttori agricoli in regime di esonero);
  • per i contribuenti deceduti alla data di elaborazione della dichiarazione precompilata;
  • per i contribuenti minorenni;
  • per i contribuenti legalmente incapaci.

PER SAPERNE DI PIU'...



Il fisco mette le ruote (edizione 2015)

Riprende il viaggio del camper dell'Agenzia delle Entrate. L'ufficio mobile farà tappa in Puglia il prossimo 7 maggio, per spiegare il funzionamento e i vantaggi del nuovo 730 precompilato e per offrire tutti i servizi quotidianamente erogati presso i front office .